Informativa

Su questo sito utilizziamo solo cookies tecnici. Navigandolo accetti. Clicca su Leggi Policy per ulteriori informazioni.

Ultimo Giornalino  

   

ACCEDI  

   

Momenti di vita

Scritto da P. Ennio Staid

Edito da Agognate, Novara, 2000.  (easurito)

"Il vero monaco una sola cosa riterrà sua: la cetra del suo canto e della sua speranza". Credo di poter trovare riassunto in questa esor­tazione di Gioacchino da Fiore l'itinerario biografi­co e spirituale che ci viene donato da P. Ennio Staid nelle pagine che seguono. Il canto e la speranza: due movimenti dell'ani­mo così strettamente relati tra loro che non si dà l'uno senza l'altra, forse perché radicati entrambi in quella struggente sete di essere ("Oltre quelle nubi") che, mentre mette a nudo la nostra finitudine e la durezza della condizione esistenziale - colta da P. Ennio con tinte che richiamano l'esperienza disincantata di Qoélet, come in "Tutto è vanità", o il verso incisivo di Archiloco, come in "Il tempo" - ci riconduce, al tempo stesso, al nostro rapporto con l'Eterno, alla Parola fatta carne (cfr. "Tu sei l'Amore", una delle liriche stilisticamente forse più riuscite).

Letto 1571 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

   
© Copyright 2017 Fraternita’ Domenicana di Agognate - Webmaster: P. Raffaele Previato