Informativa

Su questo sito utilizziamo solo cookies tecnici. Navigandolo accetti. Clicca su Leggi Policy per ulteriori informazioni.

Ultimo Giornalino  

   

Accedi  

   
Mercoledì, 01 Febbraio 2012 00:00

55 anni insieme

Scritto da Pier Paolo Boldon Zanetti
Vota questo articolo
(0 Voti)

di Fernanda Di Serio

55 sono gli anni,
che tra gioie ed affanni
concertano il cammino,
tenendoci vicino
l’un l’altra affiancati
seppur, ora, affaticati…
Il passo non è eguale
per la fragilità mortale
che gli anni han tessuto
nel nostro andar compiuto.
I figli son presenti,
nei nostri giorni assenti
da ogni modernizzazione
che non dà distrazione!
Migliore è il nostro passo
lento come... un tasso
ma in questa riduzione
c’è più concentrazione.
Ogni nostra emozione
si cambia in contemplazione,
nel tempo per pregare
e tutto interiorizzare.
Benedetto sia il declino
di questo nostro cammino,
se il valore della saggezza
diventa nostra potenza;
offrire alle generazioni
le nostre riflessioni
di pensieri, prudenza,
con sorrisi e confidenza
Altro non possiamo,
così noi stiamo:
dai figli benamati
protetti e confortati

Ringrazio Bepi e Fernanda De Serio per aver voluto condividere con gli Amici di Agognate la festa per l’anniversario del loro matrimonio, per questo loro cammino di amore e di fede, iniziato cinquantacin- que anni fa. Credo che in un tempo come il nostro, caratterizzato dalla “fluidità” e dalla “mobilità” in tutti gli ambiti di vita, anche nelle relazioni umane, la loro testimonianza sia per tutti un incoraggiamento a non perdere la fiducia nell’Alleanza tra Dio e gli uomini e tra gli uomini. Per l’occasione, Fernanda mi ha in- viato una densa meditazione. Per motivi di spazio non posso riprodurla integral- mente; ne riporto alcuni passi, sperando di riuscire ugualmente a trasmettere quanto a me ha dato: lo stupore e la gioia per il dono ricevuto, per un Amore che sempre accompagna i “sacerdoti nel matrimonio”, anche nei loro momenti, inevitabili, di fatica, e che, a qualunque età, li rinnova nel cuore.  
«Nella nostra festa troviamo Dio, dal Quale e per il Quale diamo ragione alla gioia che cantiamo in questo anniversario. La Sua presenza si è manifestata con soffi sottili, fedele sempre, presente anche quando la nostra attenzione veniva soffocata dalla passione dei nostri progetti, dai desideri ragionati sulle nostre logiche. La festa di oggi è la festa che ci viene da Lui, proprio nella consapevolezza di quella Sua presenza forte nella nostra specifica fatica umana Questa è la festa che più ci commuove interiormente, ripensando allo Spirito Santo che ci ha sposati e che è tra noi presente in ogni momento, vigile nelle nostre libere scelte, rispettoso delle nostre iniziative, illuminante le nostre invocazioni, sostegno delle nostre incertezze, consolante le nostre tristezze, rivelatore nei nostri dubbi. Come essere capaci di ardori d’amore, ora, avviati decisamente alla conoscenza di quella carità perfetta raggiunta nell’esercizio di virtù provata nella pazienza di amalgamarci l’un l’altro, attraverso tribolazioni coniugali di compenetrazione nelle nostre diversità? Ebbene, il dono misterioso della nostra festa ci viene da Dio, dal Quale ci risentiamo vestiti d’una veste nuova… Questo sentirci rinnovati dentro, per rincontrarci e richiamarci per nome con sentimenti purificati nella fatica del nostro conoscerci ed intuirci meglio, è la sperimentazione più evidente della grazia sacramentale, nella quale e con la quale i coniugi perseverano la volontà del loro stare insieme. Col Salmo 83, con la perseveranza di voler nutrire con la Parola lo stare insieme, si può allora cantare: “beato chi trova in Te la sua forza e decide nel suo cuore il santo viaggio…cresce lungo il cammino il suo vigore”».

Letto 1198 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

   
© Copyright 2018 Fraternita’ Domenicana di Agognate - Via Valsesia Agognate 1, 28100 Novara - 0321.623337 - 0321.1856300 - info@agognate.it - Webmaster: P. Raffaele Previato op